Come riuscire ad aumentare l’autostima grazie alla psicologia

Come riuscire ad aumentare l’autostima grazie alla psicologia

A volte, per riuscire ad alzare i livelli della nostra autostima abbiamo la necessità di rivolgerci a chi ci può dare un aiuto professionale e sa esattamente quali passi dobbiamo compiere per riuscire ad amarci di più e a guardare a noi stessi in maniera più obiettiva.

L’autostima è il grado in cui ci si sente fiduciosi, preziosi e degni di rispetto. Esiste su un continuum dall’alto verso il basso. Se l’autostima di una persona rientra in questo spettro può influenzare il proprio benessere generale.

Le persone con un’elevata autostima spesso si sentono bene con se stesse e con i propri progressi nella vita. Le persone con una bassa autostima spesso provano vergogna e insicurezza. Spesso passano molto tempo a criticare se stessi. La bassa autostima è un sintomo di diverse condizioni di salute mentale, come ansia e depressione.

La bassa autostima non è rappresentata con una propria diagnosi nei più diffusi e popolari manuali diagnostici. Eppure i suoi sintomi ed effetti sono molto reali. Le persone che desiderano migliorare la propria autostima possono ricevere aiuto da un terapista preparato in merito e con un grandissima esperienza nel campo, come la dottoressa Monia Ferretti.

La dottoressa nel corso della sua carriera ha aiutato tantissime persone con problemi di autostima, attraverso dei percorsi di psicoterapia personalizzati che hanno lo scopo di individuare quelle ferite che spesso risalgono all’infanzia e che hanno purtroppo minato l’autostima in maniera profonda.

Il percorso di crescita personale che la dottoressa Ferretti propone ha l’obiettivo di permettere alla persona di riconoscere i suoi talenti, i suoi doni, la sua unicità e le sue risorse.

Come riconoscere la bassa autostima

L’autostima si basa sulle convinzioni su se stessi. Pertanto, è probabile che le persone con una bassa autostima abbiano una bassa opinione di se stesse. Possono confrontarsi con gli altri, quindi giudicarsi inferiori.

Le persone possono far fronte a una bassa autostima in modi diversi. La bassa autostima si presenta spesso in uno dei tre modelli:

  • Sindrome dell’impostore: una persona usa i risultati o la falsa fiducia per mascherare le proprie insicurezze. Temono che il fallimento riveli il loro vero sé imperfetto. La persona può usare il perfezionismo o la procrastinazione per affrontare questa ansia.
  • Ribellione: una persona finge di non preoccuparsene di quello che pensano gli altri di lei. I loro sentimenti di inferiorità possono manifestarsi come rabbia o colpa. Possono agire sfidando l’autorità o infrangendo le leggi.
  • Vittime: una persona crede di essere impotente di fronte alle sfide. Possono usare l’autocommiserazione per evitare di cambiare la loro situazione. Spesso si affidano ad altri per salvarli o guidarli.

Internamente, la scarsa autostima si manifesta spesso come autocritica. Esempi comuni di discorsi interiori negativi includono:

  • Non c’è niente che mi piaccia veramente di me stesso.
  • Non andrò mai abbastanza bene a scuola o al lavoro per avere successo.
  • Non sono degno di cercare cose che mi interessano.
  • Altre persone meritano di più la felicità.
  • Nessuno vuole sentire della mia vita o dei problemi che sto affrontando.
  • È tutta colpa mia se non riesco a trovare persone che siano buone con me. Le brave persone non vorrebbero stare con me, comunque.

Nel tempo, i pensieri negativi possono diventare così frequenti che la persona li vede come fatti. Se lasciato in loop, questo processo di pensiero può essere molto dannoso.

I terribili effetti della bassa autostima in tutte le situazioni della nostra vita

Il ciclo di autocritica può fiaccare la gioia di vivere di una persona. Potrebbero smettere di fare gli hobby che un tempo amavano per paura del giudizio.

Sentimenti di rabbia, colpa o tristezza possono impedire loro di godersi le attività che provano. Alcune persone possono avere comportamenti autodistruttivi come l’abuso di sostanze o trascurare l’igiene e soprattutto chi ha una bassa autostima non riesce ad esprimere il suo potenziale in nessun campo della vita.

Per questo, come dicevamo prima, risulta importante iniziare un percorso di crescita interiore con una professionista esperta come la dottoressa Ferretti, che in questo anno cosi difficile per via dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid 19, si è attrezzata per aiutare tutti i suoi pazienti vecchi e nuovi.

Infatti si può prenotare anche una consulenza on line, che avverrà tramite Skype o Whatsapp.