Siti comparatori: una nuova opportunità per i portali e-commerce

Siti comparatori: una nuova opportunità per i portali e-commerce

Il confronto prezzi è un importantissimo strumento di marketing per i siti di e-commerce, poiché può portare un notevole traffico targettizzato ed interessato a quanto offerto. I siti di comparazione prezzi hanno una notevole visibilità sul web, e di conseguenze sono una vetrina di lusso per i negozi online. In questo modo è più facile conquistare nuovi clienti e fidelizzare quelli vecchi, poiché la presenza su un sito comparatore è sinonimo di affidabilità e credibilità. I siti comparatori sono una grande opportunità sia per gli utenti sia per i negozi online che vengono prodotti di nicchia, che sono più facilmente reperibili. Infine non bisogna dimenticare che con i siti di comparazione si promuove il proprio brand e si genera un miglioramento del posizionamento SEO, con prodotti che includono backlink al proprio e-commerce.

I portali che confrontano prezzi e prodotti rappresentano dei bacini molto ampi di potenziali clienti, da cui i siti di e-commerce possono attingere per incrementare i volumi di vendite online. I siti comparatori di prezzi sono portali web che aggregano i cataloghi dei negozi online che si sono affiliati, stilando un elenco dei prodotti e dei servizi offerti in base al prezzo o a determinate caratteristiche. Si tratta di motori di ricerca che facilitano la ricerca degli utenti, ed allo stesso tempo danno una grande visibilità ai portali e-commerce.

Sui siti comparatori non è possibile comprare direttamente il prodotto, come avviene sui classici marketplace, ma cliccando sugli appositi link è possibile entrare nel portale di riferimento per completare l’acquisto. I portali web così possono attirare più facilmente potenziali clienti, che hanno la possibilità di leggere le caratteristiche e le specifiche tecniche del prodotto desiderato. In questo modo viene veicolato su un determinato negozio di e-commerce un pubblico targettizzato e realmente interessato all’acquisto, così i tassi di conversione dopo il clic sono piuttosto alti.

Per capire la potenzialità del confronto prezzi, basti pensare che nel 2016 il marketing online mediante i comparatori di prezzi ha conquistato il 6% degli investimenti dei negozi e-commerce in Italia, percentuale che ha continuato a crescere anche nel 2017. Alcuni dei siti comparatori mettono a disposizione strumenti di analisi delle visite al sito, come Google Analytics. In questo modo i negozi di e-commerce possono misurare il contributo dato dai portali comparatori in termini di visite, di fatturato e di vendite. Sui siti comparatori ogni mese ci sono milioni di utenti, quindi un esercito potenzialmente illimitato per i negozi di e-commerce che possono conquistare nuovi clienti con prezzi scontati ed interessanti promozioni.