Trasloco: consigli per l’uso

Trasloco: consigli per l’uso

Traslocare non è un gioco da ragazzi: occorre avere una buona organizzazione e ottenere un aiuto, da parte di buoni amici o di una buona azienda che si occupi di questo tipo di operazioni. Certo, spendere per un trasloco non piace a nessuna, ma si possono trovare delle interessanti proposte da parte di alcune aziende. Effettuando un preventivo online trasloco è possibile trovare la più interessante, valutando anche di eliminare alcune dei servizi disponibili in modo da risparmiare un poco.



Cosa si può fare da soli

Alcune delle cose che si devono fare durante un trasloco si possono tranquillamente svolgere da soli. Ad esempio inscatolare le piccole suppellettili, o anche abiti e oggetti vari presenti in casa. Conviene comunque rivolgersi alla ditta di traslochi anche per qualche consiglio, in alcuni casi nel servizio di trasporto sono compresi anche i materiali di imballaggio. Se però possediamo oggetti preziosi in casa, o anche molto ingombranti, è consigliabile lasciare che siano gli addetti a spostarli, smontarli e imballarli, eviteremo spiacevoli incidenti e avremo maggiori probabilità che la merce a cui teniamo di più arrivi in perfetto stato alla nuova casa.

L’assicurazione

La gran parte delle aziende di traslochi propone un’assicurazione standard sulla merce trasportata, presente già in automatico al momento del contratto. In pratica tutte le nostre cose sono assicurate contro cadute accidentali del carico o eventuali incidenti che possono avvenire al mezzo di trasporto. Se abbiamo oggetti che temiamo si possano rompere o rovinare possiamo richiedere la stipula di un’ulteriore polizza assicurativa, che copra qualsiasi fase del trasloco, anche durante lo smontaggio e l’assemblaggio dei mobili, o nel trasporto lungo le scale.

Trasloco a basso prezzo

Capita spesso di sentire di persone che hanno voluto effettuare il trasloco senza l’aiuto di un’azienda specializzata. Se la questione del prezzo è particolarmente importante, conviene tenere conto del fatto che è possibile cercare di contenerlo, evitando di pagare per le attività che si ritengono superflue, o che si possono volgere da soli. Se si intende contenere al massimo il costo del trasloco si può anche approfittare di servizi singoli, come ad esempio il servizio di facchinaggio. Invece di pagare un prezzo tutto compreso, si paga per le singole ore durante le quali i facchini lavorano. Se l’iniziale tempo previsto non è sufficiente si può richiedere un ulteriore aiuto, ma solo nel caso in cui lo si ritenga necessario. Il risultato: si spende poco e si ottiene tutto l’aiuto necessario.