Una dieta vegana per dimagrire

Una dieta vegana per dimagrire
0 Flares 0 Flares ×

Una dieta vegana per dimagrire?

Perché no, perché non abbracciare anche solo per pochi giorni un regime alimentare senza proteine animali e derivati degli stessi? (no latte, no uova, no formaggi).



Una tragedia, direte voi.

Io invece dico un’opportunità di depurare il nostro corpo davvero alla grande.

Anche solo pochi giorni senza nulla che possa derivare da animali potrebbe aiutare il nostro corpo a dimagrire e a mangiare in maniera sana e consapevole.

D’altronde dovete anche sapere che mangiare vegano non significa certo mangiare un pezzo di cartone e via ma ci sono un sacco di alternative accattivanti, perfette soprattutto per chi negli anni ha sviluppato una serie di intolleranze più o meno moleste.

Ora vi darò un esempio di menù a cui potrete attingere per fare una dieta vegana di una settimana che vi porterà a perdere peso e a depurare facilmente il nostro organismo, dando una bella botta al nostro metabolismo.



Esempio di dieta vegana

  • A colazione possiamo fare una bella scelta tra marmellate bio e fette biscottate da accompagnare a latte di soia, di riso, di mandorle o di kefir (interessanti tutti e quattro e con caratteristiche diverse); torte fatte in casa o merendine senza latte, burro e uova che ora si trovano nei supermercati; se preferiamo il salato possiamo anche mangiare focacce con maionese vegetale e verdure o affettati veg molto interessanti da provare.
  • Come spuntino consiglio di girare sempre con della frutta secca mista che dà uno sprint eccezionale al nostro corpo, anche in tema sportivo.
  • A pranzo si può mangiare la pasta in qualsiasi modo vogliate, potreste fare delle torte salate con verdure da portarvi a pranzo in ufficio. Belle insalate, insalate di riso. Se vi trovate a mensa potreste prendere riso e pasta in bianco e condirlo con qualcosa di verdure che potete portarvi da casa. Anche una bella bistecca di seitan o di tofu può fare al caso vostro. I legumi teneteli sempre a mente, a pranzo e a cena, come ricchi di proteine e di fibre perfetti per sostituire pollo e carne.
  • La sera, per cena, a casa potreste lanciarvi in piatti più elaborati come polpette di seitan o miglio, una bella parmigiana di melanzane, spaghetti con ragù di seitan, ravioli ripieni di spinaci, peperoni ripieni di verza e tofu, dadolata di verdure.

Spero di avervi fatto capire con questi esempi quanto possa essere vario e interessante un menù vegano per provare qualcosa di differente nelle nostre diete di tutti i giorni. Mangiare vegano non significa di certo mangiare poco e male. Ad esempio, è possibile aggiungere in quantità moderate la senape, alleate della bellezza e della salute, come raccontato in questo articolo.

Conclusioni

Una dieta vegana di una settimana per dimagrire e rigenerarsi senza proteine animali? Perché no, stiamo parlando di un regime alimentario vario e molto nutriente. Come quelli trattati da questo blog.

Infatti provare a mangiare vegano significa mangiare sano e fresco, a chilometro zero, con verdure, legumi, seitan, tofu, fare una dieta controllata che fa bene anche per le intolleranze e che è sicuramente più leggera.

Quindi impariamo a non dire no a prescindere alle novità.



0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×