Leicester campione d'Inghilterra: il calcio sta cambiando?

Leicester campione d’Inghilterra: il calcio sta cambiando?

Il Leicester guidato dall’allenatore italiano Claudio Ranieri, salvo clamorose rimonte, si appresta a vincere la Premier League 2015-2016, il massimo campionato di calcio inglese. Per la città di Leicester, e per la società Leicester City Football Club, trattasi di una vittoria storica, inaspettata, paragonabile, a confronto con la Serie A italiana, alla vittoria dello scudetto del Verona di Bagnoli nella stagione 1984-1985.



Premier League, Leicester: un exploit inaspettato 

Il Leicester è riuscito infatti a fare meglio di squadre decisamente più attrezzate come il Manchester City ed il Manchester United, così come il Tottenham a cinque giornate dalla fine della Premier League 2015-2016 è secondo ma con ben sette punti di distacco dal Leicester che è arrivato dove è arrivato grazie anche ai gol di Jamie Vardy. L’exploit del Leicester è tale da chiedersi se per caso il calcio sta cambiando, ovverosia se in effetti non bastino più le campagne estive del calciomercato a suon di milioni di euro per allestire squadroni tali da sbaragliare poi la concorrenza.

Leicester fa saltare i pronostici calcio inglese

Il Leicester, non a caso, ha letteralmente fatto saltare i pronostici calcio inglese, ma come affermato dallo stesso Claudio Ranieri a più riprese, ci troviamo davanti in Inghilterra ad una stagione unica ed irripetibile caratterizzata da un sogno che si appresta a diventare realtà. L’ex tecnico di squadre come Juventus e Roma, infatti, ritiene che già dalla prossima stagione le big della Premier League torneranno a lottare per la vetta, il che significa che è ancor più importante per il Leicester vincere quest’anno un titolo tanto inaspettato quanto ampiamente meritato.

Leicester, le vittorie e l’esplosione di Jamie Vardy

Basti pensare che in 34 partite il Leicester ha conquistato ben 72 punti frutto di 21 vittorie, 9 pareggi e 3 sole sconfitte con Claudio Ranieri che ha dato un gioco alla squadra ma soprattutto è riuscito ad ottenere il meglio dai suoi giocatori a partire proprio da Jamie Vardy che, con un passato da metalmeccanico nelle fabbriche di Sheffield, nel giro di quattro anni calciatore di periferia delle serie dilettantistiche è riuscito a diventare un top player. Claudio Ranieri probabilmente continuerà ad allenare il Leicester anche nella prossima stagione quando sarà chiamato a difendere il titolo dall’assalto delle big a partire dal Manchester City di Guardiola e fino ad arrivare al Chelsea con in panchina un altro allenatore italiano, Antonio Conte.