Assicurazione Furgone Veicoli Commerciali

Assicurazione Furgone Veicoli Commerciali
0 Flares 0 Flares ×

Le polizze assicurative per i furgoni e veicoli commerciali sono destinate ai veicoli con massa fino a 35 quintali per guidare i quali è necessario essere in possesso della sola patente di tipo B, la stessa prevista per la guida dell’automobile.

Possono rientrare in questa categoria anche i veicoli normalmente utilizzati per il trasporto di persone quali ad esempio Jeep e SUV purché sul libretto di circolazione degli stessi sia indicato esplicitamente che vengano utilizzati come autocarri.



La legge italiana prevede che sia obbligatorio assicurare questi veicoli per la responsabilità civile, cioè per eventuali danni provocati a terzi durante la circolazione su strada di questi mezzi.

Mentre per il calcolo del premio assicurativo dell’RC auto si tiene conto della cilindrata del mezzo da assicurare, nel caso dei furgoni e dei veicoli commerciali il criterio utilizzato è diverso ed è relativo alla massa del veicolo assicurato.

Inoltre non tutte le compagnie applicano le classi di merito di bonus malus, come avviene per le auto, e spesso i contratti prevedono che non vengano coperti dalla garanzia assicurativa più di tre sinistri all’anno, per questo è bene confrontare diverse soluzioni, anche grazie ad un consulente assicurativo a cui dare mandato per la ricerca del pacchetto assicurativo migliore.

Ciò non significa però che il costo del premio assicurativo sia necessariamente maggiore rispetto a quello delle assicurazioni RC auto poiché le compagnie assicurative tengono conto del fatto che questo tipo di veicoli vengono generalmente guidati da persone esperte che quindi causano meno incidenti rispetto ai normali automobilisti.

Quando il veicolo commerciale è intestato ad un’azienda la copertura assicurativa è valida esclusivamente durante l’orario di lavoro della stessa, mentre questa restrizione non viene applicata nel caso in cui il veicolo sia di proprietà di un privato.



Per quanto riguarda i mezzi aziendali, la maggior parte delle compagnie assicurative prevede contratti studiati appositamente per flotte di veicoli.

Alla responsabilità civile obbligatoria è possibile aggiungere delle garanzie accessorie specifiche per questo tipo di veicoli quali ad esempio:

  • traino rimorchio: la garanzia copre i danni causati da un eventuale rimorchio del veicolo;
  • carico e scarico merci: questa garanzia copre gli eventuali danni causati durante le operazioni di carico e scarico merci purché le operazioni avvengano a mano.

E’ possibile inoltre aggiungere ulteriori garanzie accessorie tra quelle comunemente offerte alle autovetture quali:

  • incendio e furto;
  • infortunio del conducente;
  • infortunio delle persone trasportate;
  • Kasko (garantisce il risarcimento del danno a prescindere dalla responsabilità del sinistro);
  • polizza cristalli;
  • tutela legale (offre il rimborso delle eventuali spese legali legate ad eventuali controversie derivanti da un sinistro);
  • assistenza stradale 24 ore al giorno;
  • eventi socio politici ed atti vandalici (offre un risarcimento in caso di danni avvenuti nel corso di manifestazioni o derivanti da atti di vandalismo);
  • eventi atmosferici.

Ovviamente l’inclusione di eventuali garanzie accessorie comporta un incremento del costo del premio annuale da corrispondere alla compagnia assicurativa.

La scelta di includere queste garanzie dipende dalle specifiche esigenze dell’assicurato e dal rapporto costo beneficio che comportano.



0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×